Minore con due mamme: entrambe indicate come “Genitore” sulla Carta d’Identità

Share Button

Il Tribunale di Roma, con l’ordinanza del 9/09/2022, ha imposto al Ministero dell’Interno (e, per esso, a Roma Capitale) di adeguare registri anagrafici e software per il rilascio della carta d’identità a una minore, sostituendo ai termini “padre” e “madre” il medesimo, generico e neutro, termine di “genitore”, essendo ella figlia di due donne (una madre naturale, l’altra adottiva quale congiunta della prima).

Leggi tutto

Nuove norme, da oggi, 22 giugno 22, sul curatore speciale del minore.

Share Button

La Legge 26/11/2021 n. 206 prevede già l’entrata in vigore di alcune disposizioni che non necessitano di ulteriori norme attuative: tra queste, oltre a quella sulla negoziazione assistita e sul Pignoramento Presso Terzi entrano in vigore da oggi, 22 giugno 2022 (180 giorni dopo l’entrata in vigore della L. 206/21, cioè dal 24/12/2021) anche nuove disposizioni sul Curatore Speciale del Minore.

Leggi tutto

Negoziazione assistita: dal 22 giugno anche per le coppie di fatto.

Share Button

La Legge 26 novembre 2021, n. 206 di Delega al Governo per l’efficienza del processo civile (che dovrebbe portare gradualmente a una totale riforma dell’attuale sistema processuale), prevede già l’entrata in vigore di alcune disposizioni che non necessitano di ulteriori norme attuative: tra queste, significativa è la modifica della negoziazione assistita in ambito di controversie famigliari sui minori, che entra in vigore il prossimo 22 giugno 2022 (180 giorni dopo l’entrata in vigore della L. 206/21, cioè dal 24/12/2021).

Leggi tutto

I genitori possono visionare il diario degli Assistenti Sociali?

Share Button

Secondo l’interessante e recentissima Sentenza n. 716 del 21 gennaio 2022 del TAR del Lazio, Sì.

Leggi tutto

Mantenimento coniugi e capacità lavorativa: recenti orientamenti

Share Button

La Cassazione, Prima sez. civ., con la recentissima Ordinanza n. 24049 del 6/09/2021 orienta a un attento esame della effettiva possibilità di lavoro, in tutti i suoi elementi anche di contesto, la valutazione della capacità lavorativa di un coniuge, che non può essere quindi oggetto di mera presunzione, rispetto alle potenzialità di guadagno per la determinazione di un assegno di mantenimento in corso di separazione dei coniugi.

Leggi tutto